Autore: Andrea Orefice

Gli scontri a San Siro tra i tifosi della Juventus e quelli della Curva Nord Inter? Li spiega Marco Ferdico… La partita Inter-Juventus dello scorso quattro febbraio ancora fa parlare di sé, non tanto per il risultato di gioco ma piuttosto per quanto accaduto sugli spalti. Di nuovo al centro di polemiche e punizioni c’è il mondo degli ultras, questa volta di fede interista. La gara del quattro febbraio, evidentemente molto sentita, aveva subito fatto registrare tensioni ancor prima di cominciare. Infatti gli scontri sarebbero iniziati verso le 18.30 e solo l’intervento delle forze dell’ordine aveva scongiurato un primissimo e…

Continua a leggere

La Juventus negli ultimi due anni e mezzo, ossia sotto la guida di Massimiliano Allegri, difficilmente sa recuperare il risultato quando parte da svantaggio. Una delle carenze più evidenti della Juventus non solo di quest’anno, ma almeno degli ultimi due anni e mezzo della gestione di Massimiliano Allegri, è l’incapacità di rimontare una volta passata in svantaggio. Il dato è chiaro e non può essere messo in discussione: l’84% delle volte che la Juventus va in svantaggio (5 partite su 6 circa) fa una fatica enorme a rimontare e spesso non vince. Nella stagione 2021/22 la squadra bianconera è riuscita…

Continua a leggere

Proiezione punti. La Juventus di Massimiliano Allegri dopo aver perso terreno dall’Inter ora deve guardarsi le spalle, non solo dal Milan ma anche dalle altre inseguitrici per un posto Champions. Dopo venticinque giornate di campionato la Juventus è ancora seconda dietro l’Inter e davanti al Milan, nonostante i soli due punti guadagnati nelle ultime quattro partite di campionato. Gli uomini allenati da Massimiliano Allegri hanno visto drasticamente aumentare la distanza dalla squadra nerazzurra e drammaticamente assottigliarsi quella dalla squadra rossonera. Probabilmente il sogno svanito di poter vincere lo scudetto ha causato un contraccolpo psicologico alla Vecchia Signora del calcio italiano,…

Continua a leggere

Il ritorno di Paul Pogba alla Juventus è stato un vero e proprio fallimento, sia tecnico che economico, nonostante Rafaela Pimenta dichiari che il suo assistito è pronto per giocare anche domani. Sono ormai cinque mesi circa che Paul Pogba è lontano dalla Juventus, dopo essere stato trovato positivo al doping, con un processo ormai imminente. Pogba sarebbe dovuto comparire il 18 gennaio davanti al tribunale antidoping, poi il tutto rinviato dopo il 15 febbraio come richiesto dai suoi stessi legali. Ora gli avvocati sono al lavoro per dimostrare la non intenzionalità del giocatore nell’assunzione delle sostanze dopanti, così da…

Continua a leggere

Alex Sandro non è più il fenomenale giocatore di una volta, involuto e pigro è sempre protagonista di errori alla base di tante sconfitte della Juventus. L’Alex Sandro dei primi due anni alla Juventus non esiste più. E da tanto, troppo tempo ormai. A nulla è servito cambiargli il ruolo, ossia impiegandolo da difensore puro e non più come terzino di spinta, visto che le sue prestazioni risultano quasi sempre piene zeppe di errori decisivi. Cosa abbia segnato un’involuzione così netta del giocatore brasiliano è ancora oggi un mistero. Eppure Alex Sandro è in pianta stabile nella nazionale Brasiliana, un…

Continua a leggere

La proiezione punti dopo ventiquattro giornate di campionato mette in discussione il secondo posto della Juventus, ora più vicina al terzo che non alla vetta. La sconfitta di lunedì sera allo Juventus Stadium contro l’Udinese di Gabriele Cioffi ha forse, in modo definitivo, annullato le speranze juventine sulla vittoria del campionato. Infatti la Juventus, dopo il passo falso in casa contro l’Empoli di Davide Nicola (1-1 con i bianconeri rimasti in dieci per quasi tutta la partita) e l’amara sconfitta di Milano contro l’Inter di Simone Inzaghi, ora è più vicina al Milan che non alla squadra nerazzurra, sempre più…

Continua a leggere

Prima accusa la Juventus di non essere pulita, poi ritratta e si scusa grazie all’intervento dell’avvocato Massimo Durante di Jdentità Bianconera. “La Juventus non è pulita”, è stata la frase che ha fatto scattare tutto. Un’espressione a cui purtroppo i tifosi bianconeri sono abituati da sempre, urlata fin troppo volte non solo da frustrati tifosi avversari, ma anche da giornalisti alquanto di parte. Per una volta però l’ingiuriosa esternazione non è rimasta impunita e colui che l’ha pronunciata ha anche ritrattato. Tutto ciò risale a qualche giorno fa, quando durante una trasmissione sportiva sull’emittente Telecity, il compositore e batterista Mario…

Continua a leggere

Dopo la sconfitta di Milano, alla Juventus crescono amarezza e malumori con diversi nostalgici che spererebbero in un ritorno di Giuseppe Marotta. Ma sarebbe davvero una buona idea? Negli ultimi giorni, causa anche l’amarezza dei tifosi Juventini per la sconfitta di Milano contro l’Inter, il desiderio di rivedere Giuseppe Marotta a Torino sembra forte. A questo dirigente infatti si riconoscono grandissimi meriti nella rinascita della squadra nerazzurra e molti tifosi bianconeri lo rimpiangono. La decisione di Andrea Agnelli nel 2018 di rinunciare alla sue prestazioni di dirigente, permettendo così all’Inter di affidargli il ruolo di amministratore delegato, ancora oggi non…

Continua a leggere

Dopo la sconfitta contro l’Inter, la proiezione punti allontana la Juventus dalla vetta e avvicina chi insegue. Ora tocca al gruppo reagire e continuare a rincorrere il primato. Dopo la sconfitta di domenica sera a San Siro contro l’Inter di Simone Inzaghi, la Juventus ha subito una brusca frenata in campionato, iniziata già una settimana prima con l’amarissimo pareggio in casa contro l’Empoli allenato da Davide Nicola. Ora la squadra nerazzurra è più 4 sulla compagine agli ordini di Massimiliano Allegri, con una partita in meno. Sicuramente una bella spinta psicologica, oltre che di fatto per l’undici milanese. Cambiano ovviamente…

Continua a leggere

Il parroco Don Giuseppe Marinoni, dopo la sua infelice battuta sulla Juventus, chiede scusa in una lettera, tirando in ballo goliardia e scherzo. San Bernardo di Chiaravalle diceva che guardando un chierico non si vede l’uomo, imperfetto e miserevole, ma la tonaca che indossa e la chiesa a cui serve. Parole verissime e questa storia sembra confermarle in pieno. Dopo il tentativo di furto avvenuto il 18 gennaio del 2024 nella Santa Gianna Beretta Molla di Pontenuovo a Magenta (Milano), quando alcuni ladri hanno cercato di rubare la campana di bronzo, il parroco Don Giuseppe Marinoni ha ben pensato di…

Continua a leggere