Autore: Andrea Orefice

Molti criticano la Juventus e il suo modo di giocare, alla base delle sue prestazioni c’è molto di più che semplice offensivismo e ripartenze. Ormai il popolo juventino è diviso in due, come una volta lo era la Grecia tra democrazia e oligarchia e l’Italia tra guelfi e ghibellini. Così ovunque vediamo tifosi juventini che si rivelano allegriani o antiallegriani. In effetti pochi allenatori nella storia juventina hanno vinto e diviso tanto quanto Massimiliano Allegri. Il tutto si potrebbe risolvere in risultatisti e giochisti, tanto per farla breve. Quindi, a questo punto, la questione sta tutta qui: questa Juventus può…

Continua a leggere

L’attuale classifica di Serie A quanto risente di errori arbitrali e di interventi, discussi o mancati, da parte del var? Ecco dove sarebbe la Juventus senza errori da parte di arbitri e var. Un tempo sulle reti Mediaset, quando il Milan era di proprietà di Silvio Berlusconi, le trasmissioni sportive si divertivano a ridisegnare classifiche in base a presunti rigori non concessi, dando per scontato che sarebbero stati tutti realizzati. Inutile dire che il Milan, da quelle trasmissioni, usciva sempre con un bel gruzzolo di punti in più rispetto a quelli conquistati sul campo. Al di là del chiaro intento…

Continua a leggere

Juventus, con la vittoria sulla Roma, Allegri diventa l’allenatore che più di tutti in Serie A ha vinto per 1-0, simbolo del suo credo calcistico. Il grande Nils Liedholm soleva dire che una partita senza errori dovrebbe finire sempre per 0-0. Per i puristi del calcio quindi una partita ricca di gol è anche piena zeppa di errori. Secondo questa ideologia quindi una vittoria per 1-0 è l’apoteosi della tattica perfetta. E quando si parla per 1-0 non si può ormai non definire questo risultato come “corto muso”. Un’espressione questa coniata da Massimiliano Allegri nella sala stampa dello stadio Paolo…

Continua a leggere

Gravina e la FIGC trovano su l’arma che secondo loro dovrà intimidire la Juventus e chiunque pensi di legarsi alla Superlega. Don Chisciotte che combatteva contro i mulini a vento, Laky Luke che sparava più veloce della sua ombra e Cyrano che voleva raggiungere la Luna sono solo alcuni celebri casi di imprese impossibili. Tuttavia il loro fascino poetico è giunto fino a noi, ma questo non potrà dirsi della battaglia che il presidente Gabriele Gravina sta intraprendendo contro la Superlega. E cosa si è inventato l’esuberante Gravina per contrastare quello che sembra ormai il prossimo possibile futuro del calcio…

Continua a leggere

Il procuratore Chinè loda la Procura di Torino contro la Juventus, ma così facendo non si dimostra all’altezza del suo ruolo. “Allora è molto semplice la Juventus ha avuto un’indagine della Procura di Torino, per bravura di quei magistrati, per fortuna di quei magistrati, non lo so, comunque la Procura della Repubblica di Torino ha fatto un’indagine con intercettazioni telefoniche, sequestri e perquisizioni, è riuscita ad acquisire dei documenti che nessun’altra Procura è riuscita ad acquisire sulle altre società coinvolte in questo scambio di calciatori.” Queste sono le parole del procuratore sportivo della FIGC, Giuseppe Chinè, riguardo la discussa indagine…

Continua a leggere

Il cammino della Juventus, tra numeri e statistiche, che la portano ai livelli delle altre big d’Europa. Al di là dei sogni dei tifosi e della possibilità di potersi giocare un traguardo insperato a inizio anno, come potrebbe essere la vittoria dello scudetto, l’obiettivo dichiarato della Juventus è guadagnare un posto Champions. Giocare la prossima edizione della coppa più prestigiosa e ricca al mondo è di vitale importanza oggi per un top team, per salvaguardare guadagni e bilanci e la squadra bianconera non fa eccezione. Soprattutto dopo che quest’anno, per i noti fatti extracalcistici della passata stagione, le è stato…

Continua a leggere

Gli arbitri il più delle volte mostrano una severità eccessiva con la Juventus, dando spesso ammonizioni ai suoi giocatori anche per falli dubbi o veniali, accumulando diffide pericolose. Dopo le squalifiche, a causa del calcio scommesse e per doping, di Nicolò Fagioli e Paul Pogba, il centrocampo della Juventus appare molto indebolito e numericamente inadeguato. E’ bastato vedere come l’assenza di Adrien Rabiot a Genova, al di là del pessimo arbitraggio di Massa e del var, abbia inciso negativamente sulla prestazione della squadra bianconera, per capire come ogni assenza in casa juventina possa essere pagata a caro prezzo. Perciò, oltre…

Continua a leggere

La pochezza del campionato italiano, quando non coinvolge la Juventus, è riconosciuta ovunque e quanto sta accadendo fra i tifosi arabi  per la Supercoppa ne è la conferma. Nel fiabesco oriente, dove sono nate alcune delle fiabe più belle, come le meravigliose “Le mille e una notte”, i tifosi arabi non ci stanno, non vogliono farsi raccontare favole e mostrano poco interesse per la Supercoppa Italiana. Infatti la stessa Lega di Serie A e i quattro club partecipanti (Inter, Lazio, Napoli e Fiorentina) non sarebbero soddisfatti dell’andamento della vendita degli biglietti per la final four di Supercoppa italiana, che si…

Continua a leggere

Per gli arbitri è più facile fischiare conto la Juventus e non a favore, perchè in caso di errore nessuno protesterà e non ci saranno dibattiti sui giornali e in tv. L’arbitro Massa da tutti viene criticato, persino Rocchi ne riconosce gli errori ma tuttavia ha deciso di non fermarlo. Intanto risuonano ancora nelle orecchie dei tifosi bianconeri gli insulti del pubblico di Marassi, che durante Genoa-Juventus accusavano i bianconeri di essere ladri, nonostante un arbitraggio che aveva palesemente sfavorito la squadra di Massimiliano Allegri. A ciò vanno sommate le infelici uscite di politici come Ignazio La Russa, Mario Draghi…

Continua a leggere

Jdentità Bianconera, dopo l’ennesimo e vergognoso attacco di un politico alla Juventus, ha deciso di attaccare e non si risparmia. «Nemmeno il tempo di finire la richiesta di chiarimenti a FIGC e AIA e subito arriva ancora altro schifo sulla testa dei tifosi. E ancora una volta da un politico. Uno di quelli che DOVREBBE mettere da parte i propri interessi personali per dedicarsi al servizio dello Stato e di TUTTI i cittadini che rappresenta». Con queste parole Jdentità Bianconera, la fondazione nata per difendere la Juventus e i suoi tifosi dai sempre più evidenti attacchi mediatici e non, da…

Continua a leggere